Oggetto: Toni del donegal tweed

Andrea Gramegna

da Milano, venerdì 25 agosto 2017 alle ore 23:19:45

Luminoso gran maestro,

durante la gestazione di un nuovo abito per il mio guardaroba, Talvolta capita di perdermi tra i vortici delle declinazioni possibili. Benintenso, si tratta di un dolce naufragare tra tessuti, tagli, antichi appunti e coltivate citazioni. Ma questo dolce oblio raffrena la costruzione del giusto guardaroba a cui noi tutti suoi adepti siamo impegnati. Seguendo un suo ammaestramento, mi sono finalmente deciso per un tre pezzi in donegal tweed. Ho dapprima escluso i toni formali del grigio e del blu, temendo che ne sarebbe uscito un ibrido cittadino, e mi sono finalmente rivolto ai sinceri colori del countryside. Stringevo quasi il mio fagotto in donegal tweed marrone nocciola tra le mani, quando la drappiera mi ha sedotto con i toni del verde, brillante, inglese, marcescente, e tutto festosamente puntinato di colori. Ed ecco la paralisi. Corra, dunque, in mio aiuto per fornire una caritatevole stampella all-inferma mia volontà. Esiste una citazione, una tradizione, una convenzione che possa permettermi di rivolgermi con sicurezza verso uno dei due obiettivi? Posso scegliere un colore e strizzare l-occhio all'altro, magari attraverso la commissione di una giacca in harris tweed?

Confermandomi vostro fortunato ammiratore,

Dott. Andrea Gramegna

 

 

 

 

Avvertenza:
Volendo aggiungere immagini interne all’intervento, cliccare Invio due volte prima e dopo averle inserite.
Solo così appariranno ben distanziate dal testo e tra loro.

 

Selezioni l'immagine di anteprima

INVIO

Giancarlo Maresca

Egregio signor Gramegna,

il Suo primo abito in donegal sia quello nocciola, meglio se dai toni piuttosto chiari. Troverà più facile abbinarlo non solo ad altri capi e accessori, ma anche a situazioni e stati d’animo. Il fatto che il verde le piaccia di più non conta nulla. Sono queste le sirene che trascinano nelle secche o sugli scogli coloro che non sono fermamente ancorati al metodo, come il prudente Odisseo all'albero della nave. Un guardaroba è un edificio, non un disegno, ecco il punto. In quanto costruzione richiede che il gusto rispetti la scienza, la quale richiede che si proceda su pezzi solidi, il che significa utili, equilibrati sia rispetto alla tradizione che al proprio mondo.

Nel guardaroba ogni abito è una finestra, ogni scarpa un pilastro, ogni camicia un mobile, ogni cravatta un quadro, un candelabro, una porcellana o altra suppellettile. Ciascuno di questi elementi sarà efficiente e bello se sistemato al proprio posto.

Nel monumentale disegno del Classico c'è un abito (o un paio) che risponde meglio degli altri a ciascuna necessità. Per ogni foggia c'è un percorso storico che consente di risalire sino alla sorgente dei suoi significati, che rappresenta il punto dove si comprende cosa si può togliere o cambiare e cosa no. Per ogni tessuto c'è una formula che combina filato, armatura, peso, luminosità, colore  e fantasia nel modo che lo rende più espressivo. Tutto ciò è espresso in un codice segreto, per il quale non esistono macchine Enigma, cifrari o dizionari. Anche chi possiede un ottimo metodo, può trovarsi in labirinti in cui la sua rigidità non consente di affrontare le strette curve che possono portare all'uscita. Esperienza e sensibilità sono il migliore aiuto nel leggere questo messaggio cifrato. Grazie ad esse si giunge ad uno stato in cui il proprio spirito è in sintonia con coloro che tracciarono la mappa, rendendo evidente ciò che altrimenti è nebuloso.


Quel che posso dirle è che nell'area del donegal da abito la X che segna il tesoro è corrispondenza di un beige i cui si combinano tocchi tra la corteccia e la farina di castagne. Tutti gli altri sono belli, ma questo rappresenta l'inizio e la fine, l'aleph del donegal attraverso il quale li vediamo e comprendiamo tutti. 

Cavallerescamente
Giancarlo Maresca

da Napoli, sabato 26 agosto 2017 alle ore 13:49:13
INTERVENGA

 

 

 

 

 

 

INSERISCI UN'IMMAGINE

INVIO

Prossimi Eventi

oggi settembre - 2017
Lun
Mar
Mer
Gio
Ven
Sab
Dom